Bobblehead bassotto: Google doodle sull'iconica bambola del cane weiner


Un bobble head, noto anche come nodder, wobbler, è un tipo di bambola da collezione. La sua testa è spesso sovradimensionata rispetto al suo corpo. Credito immagine: Google doodle
  • Nazione:
  • stati Uniti

Google oggi ha dedicato un doodle a Bassotto bobblehead , un'iconica bambola di cane weiner con una testa traballante e attaccata a molla che ha avuto origine in Germania come un simpatico accessorio per veicoli.

Il primo riferimento verificabile alla razza risale a questa data nel 1723, con la sua inclusione nel libro di Johann Friedrich von Flemming 'Der vollkommene teutsche Jäger' ('The Complete German Hunter').

Un bobblehead, noto anche come nodder, wobbler, è un tipo di bambola da collezione. La sua testa è spesso sovradimensionata rispetto al suo corpo. Invece di una connessione solida, la sua testa è collegata al corpo da una molla o un gancio in modo tale che un leggero tocco farà oscillare la testa, da cui il nome.

Il bassotto è stato a lungo riconosciuto come un popolare simbolo tedesco. Questo status speciale è stato rafforzato solo negli anni '70 con la produzione dei primi bobblehead daschund, conosciuti affettuosamente in tedesco come 'Wackeldackel' o 'wobbling bassotto' in inglese. I simpatici canini potrebbero presto essere trovati appollaiati sul cruscotto posteriore delle tradizionali auto a tre volumi tedesche, annuendo ad ogni svolta e urto della strada.

rinnovo di gotham

Durante il diciassettesimo secolo, in Asia furono prodotte figurine di Buddha e altre figure religiose chiamate 'nodder del tempio'. Si pensa che il primo riferimento occidentale noto a un bobblehead sia nel racconto di Nikolai Gogol del 1842 'The Overcoat', in cui il collo del personaggio principale è stato descritto come 'come il collo di gatti di gesso che agitano la testa'.

Durante il diciannovesimo secolo, le bobblehead in porcellana di bisquit venivano prodotte in quantità limitate per il mercato statunitense. Molti dei bobblehead negli Stati Uniti sono stati prodotti in Germania, con un aumento delle importazioni negli anni '20 e '30. Negli anni '50, i bobblehead hanno avuto un notevole aumento di popolarità, con oggetti realizzati in plastica o porcellana di bisquit.

Dopo che il Wackeldackel è apparso in una pubblicità tedesca di fine anni '90, il bobblehead è tornato alla ribalta con oltre 500.000 venduti in soli otto mesi.