MERCATI GLOBALI - I rialzisti delle azioni rallentano la loro carica, bitcoin torna sopra $ 50.000

Una serie di indagini manifatturiere asiatiche durante la notte avevano suggerito che i colli di bottiglia dell'offerta si stavano ancora stringendo, mentre in Europa la disoccupazione spagnola è diminuita di nuovo, i dati sul PIL svizzero hanno deluso e l'inflazione dei prezzi alla produzione in Ungheria è arrivata a un incredibile 14,8%. L'indice paneuropeo STOXX 600 è salito dello 0,3% sostenuto da compagnie di viaggi, petrolio, auto e prodotti chimici, anche se i segnali di rallentamento della crescita globale e un nono giorno negli ultimi 10 di guadagni per l'euro hanno limitato i rialzi.



Giovedì le azioni mondiali record hanno rallentato la loro carica mentre le preoccupazioni sono aumentate sui cinesi economia dopo una serie di dati soft, mentre il rischio di un sub-parU.S. il rapporto sui libri paga ha mantenuto il dollaro sulla difensiva. Una zattera diAsian i sondaggi sulla produzione durante la notte avevano suggerito che i colli di bottiglia dell'offerta si stavano ancora restringendo, mentre in Europa spagnolo la disoccupazione è diminuita di nuovo, in Svizzera Dati del PIL delusi e Ungheria l'inflazione dei prezzi alla produzione è arrivata a un incredibile 14,8%.

Thepaneuropeo L'indice STOXX 600 è salito dello 0,3% sostenuto da aziende di viaggi, petrolio, auto e prodotti chimici, anche se i segnali di rallentamento della crescita globale e un nono giorno negli ultimi 10 di guadagni per l'euro hanno limitato i rialzi. I futures di Wall Street puntavano di nuovo leggermente più in alto, mentre le aspettative che lo stimolo globale rimarranno abbondanti hanno anche aiutato la criptovaluta bitcoin a tornare sopra i $ 50.000.

'Il mercato sembra credere ai politici della Fed al momento che l'inflazione è transitoria', ha detto il gestore del portafoglio di Legal & General Investment Management Justin Onuekwusi, riferendosi ai segnali che gli Stati Uniti hanno dichiarato di aver ricevuto un'inversione di tendenza. banca centrale rimuoverà lo stimolo solo molto gradualmente. 'Ciò implica un ambiente più basso e più lungo (tasso di interesse)', ha aggiunto, che avvantaggia i mercati, in particolare i titoli tecnologici che hanno la maggiore attrattiva per la crescita.



Le capitalizzazioni di mercato combinate di Google ,Mela ,Facebook e Amazon - soprannominato GAFA da alcuni analisti amanti dell'acronmyn - è ora più grande dell'intero indice Topix giapponese, che ha quasi 2.200 società e il FTSE di Londra 100 e il DAX tedesco. In Asia , l'incertezza sui tassi di vaccinazione ancora bassi in molti ASEAN le economie e la strategia di tolleranza zero della Cina contro il COVID-19 avevano mantenuto il cinese blue chip invariate, anche se le speculazioni su ulteriori stimoli fiscali hanno offerto un certo sostegno.

Il più ampio indice MSCI dell'Asia-Pacifico azioni al di fuori del Giappone è diminuito dello 0,1% dal massimo di cinque settimane. Nikkei . del Giappone ha aggiunto lo 0,3%, Corea del Sud è sceso dell'1%, mentre l'indice tech di Hong Kong ha goduto di un quarto giorno di guadagni ininterrotti. Anche i futures Nasdaq e i futures S&P 500 stavano iniziando a insinuarsi, essendo saliti di nuovo mercoledì nonostante alcune oscillazioni tardive e ulteriori prove che le principali case automobilistiche come General Motors stavano affrontando gravi carenze di microchip.

Wall Street si è preoccupata di indovinare gli Stati Uniti. I dati sull'occupazione di agosto usciranno venerdì, con il compito reso ancora più incerto da una lettura deludente sui libri paga privati ​​di ADP ma da una solida indagine ISM sul settore manifatturiero. Le previsioni mediane sono per un forte aumento di 750.000 posti di lavoro, ma vanno da 375.000 a 1,02 milioni con il rapporto ADP che fa ipotizzare che i rischi siano al ribasso.

Tuttavia, un numero morbido di libri paga non agricoli potrebbe essere positivo per le attività di rischio, poiché ridurrebbe la pressione per il tapering anticipato da parte della Federal Reserve. 'Una stampa più vicina a 400k piuttosto che a 800k significa effettivamente che la condizione della Fed di 'ulteriori sostanziali progressi' nel mercato del lavoro impiegherà più tempo a concretizzarsi, ritardando così la decisione di tapering da settembre a novembre', ha affermato Rodrigo Catril, uno stratega FX senior presso NAB.

'Le cattive notizie sul mercato del lavoro sono buone notizie per gli asset rischiosi, dato che il punchbowl rimarrà ben liquefatto ancora per un po'.' BCE HAWKS SWOOP

Tra le chiacchiere sul lavoro, il Tesoro a 10 anni i rendimenti sono scesi sotto l'1,30% e si sono allontanati dal recente massimo dell'1,375%, mentre gli Stati Uniti l'indice del dollaro ha toccato il minimo di un mese. Anche l'euro ha raggiunto il suo massimo dall'inizio di agosto a $ 1,1856 ed è rimasto stabile a $ 1,1845.

La moneta unica è stata aiutata dai commenti da falco del tedesco capo della banca centrale Jens Weidmann , che ha messo in guardia contro i rischi di inflazione e ha chiesto un rallentamento nell'acquisto di obbligazioni da parte della Banca centrale europea. I responsabili delle politiche della BCE si incontrano la prossima settimana. Al contrario, la Banca del Giappone non mostra alcun segno di ridurre i suoi massicci acquisti poiché l'economia rimane impantanata in una battaglia decennale con la deflazione.

Tutto ciò ha contribuito a mantenere il dollaro fermo a 110,00 yen e comodamente all'interno della stretta gamma da 108,71 a 110,79 che è durata negli ultimi due mesi. Le materie prime beneficerebbero probabilmente di qualsiasi ritardo nel tapering della Fed, contribuendo a sostenere l'oro a 1.812 dollari l'oncia, ma a corto di resistenza intorno a 1.823 dollari.

I prezzi del petrolio sono diminuiti dopo che l'OPEC+ ha accettato di attenersi a una politica di aggiunta al mercato di 400.000 barili al giorno al mese, anche se ha anche sfidato la pressione per un aumento ancora maggiore. 'Ignorando le chiamate dalla Casa Bianca per ulteriori aumenti del barile, pensiamo che l'OPEC+ rimarrà su questo corso attuale a meno che non ci sia un chiaro deterioramento delle prospettive della domanda', hanno affermato gli analisti di RBC Capital Markets in una nota.

'Inoltre, ribadiamo che se c'è una distorsione dei prezzi per la maggioranza dei membri dell'OPEC+, è al rialzo dati gli elevati pareggi fiscali degli Stati membri'. Brent ha riguadagnato un po' di trazione a Londra scambiato a 71,60 dollari al barile, mentre negli Stati Uniti il greggio ha oscillato intorno ai 68,50 dollari.

(Rapporto aggiuntivo di Sujata Rao a Londra; montaggio di Catherine Evans ed Emelia Sithole-Matarise)

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Top News ed è generata automaticamente da un feed in syndication.)