Microsoft rilascia l'aggiornamento di Windows 10 KB5005611 per v21H2 e v21H1

L'aggiornamento di Windows 10 KB5005611 risolve un sacco di problemi, incluso quello che causa l'aumento dell'utilizzo della CPU al 100% da parte del servizio DnsCache e quello che causa un errore di interruzione dopo un riavvio.


Immagine rappresentativa Credito immagine: ANI

Microsoft ha rilasciato Windows 10 Aggiornamento KB5005611 al canale di anteprima della versione per gli addetti ai lavori che eseguono la versione 21H1 e la versione 21H2, aumentando i numeri di build rispettivamente a 19043.1263 e 19044.1263.

Annunciando l'aggiornamento, Microsoft ha detto che questo aggiornamento verrà offerto automaticamente per i Windows Insider che già eseguono Windows 10 , versione 21H2. Gli addetti ai lavori che non sono ancora sulla v21H2 e sono stati spostati dal canale Beta al canale di anteprima della versione perché il loro PC non soddisfa i requisiti hardware di Windows 11 possono scaricare e installare la versione 21H2 (vai su Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Windows Update).

Per verificare se stai utilizzando Windows 10 versione 21H1 o Windows 10 versione 21H2, basta digitare 'winver' nella casella di ricerca di Windows sulla barra delle applicazioni.



Windows 10 L'aggiornamento KB5005611 risolve moltissimi problemi, incluso quello che causava l'aumento dell'utilizzo della CPU da parte del servizio DnsCache al 100% e quello che causava un errore di interruzione dopo un riavvio. Di seguito è riportato l'elenco completo delle correzioni incluse in questo aggiornamento:

Correzioni

  • Abbiamo risolto un problema che modifica la lingua dell'interfaccia utente corrente del dispositivo. Ciò si verifica durante uno scenario di installazione del language pack non presidiato dell'esperienza predefinita (OOBE) su un desktop.
  • È stato risolto un problema per cui l'ora di sistema non era corretta di un'ora dopo la modifica dell'ora legale (DST).
  • Abbiamo risolto un problema che causava la scomparsa dell'applicazione Server Manager dopo averla utilizzata per rimuovere le funzionalità di Hyper-V su Windows Server 2022.
  • Abbiamo risolto un problema con l'analisi dei formati dell'ora nei registri eventi. Questo problema si verifica quando si escludono i millisecondi.
  • Abbiamo risolto un problema per cui il servizio DnsCache aumentava l'utilizzo della CPU al 100%. Di conseguenza, il dispositivo smette di rispondere.
  • Abbiamo fornito agli amministratori la possibilità di ripristinare lo zoom al valore predefinito per le finestre di dialogo HTML in Microsoft Modalità Edge Internet Explorer.
  • Abbiamo risolto un problema che interrompe le chiamate al minidriver Windows Image Acquisition (WIA) per i dispositivi Windows Portable Devices (WPD) a cui accedi tramite WIAMgr.
  • Abbiamo risolto un problema che causava applicazioni, come Microsoft Outlook, per smettere improvvisamente di rispondere durante il normale utilizzo. Ciò si verifica se l'applicazione ha creato e rimosso elementi dell'interfaccia utente su un thread in background che non riceve più messaggi.
  • Abbiamo risolto un problema con Microsoft Componente aggiuntivo per Outlook che ti impedisce di fornire input dopo aver selezionato Rispondi.
  • Abbiamo risolto un problema che non riusciva a mantenere lo stato BlocNum dopo un riavvio di avvio rapido.
  • Abbiamo risolto un problema con la condivisione di uno schermo utilizzando Microsoft Squadre. Il contenuto protetto, come un'e-mail di gestione dei diritti digitali (DRM), appare nero per il relatore, ma appare trasparente per tutti gli altri.
  • Abbiamo risolto un problema che poteva impedire il funzionamento del disegno sullo schermo utilizzando Windows Context::UpdateRgnFromRects.
  • Abbiamo risolto un problema che poteva causare distorsioni nell'audio catturato da Cortana e da altri assistenti vocali.
  • Abbiamo rimosso la limitazione di un massimo di 25 selettori di traffico nel client e nel server Internet Key Exchange (IKE) nativi di Windows.
  • Abbiamo risolto un problema che non riusciva a visualizzare la finestra di dialogo del PIN della smart card quando sei connesso a una rete privata virtuale (VPN). Questo problema si verifica dopo l'aggiornamento a Windows 10 , versione 2004.
  • Abbiamo risolto un problema che causava una perdita di memoria in lsass.exe quando il buffer pTokenPrivileges non veniva rilasciato.
  • Abbiamo risolto un problema con una perdita di pool non di paging (NPP) dal tag pool UxSF. Questa perdita si verifica quando lsass.exe interrompe l'elaborazione delle chiamate asincrone Security Support Provider Interface (SSPI).
  • Abbiamo risolto un problema che impediva il caricamento del driver xhunter1.sys. Di conseguenza, alcuni giochi non possono essere eseguiti quando si abilita l'integrità del codice protetto dall'hypervisor (HVCI).
  • Abbiamo risolto un problema che impediva a Windows di funzionare se si distribuiva un criterio di integrità del codice senza regole della modalità utente.
  • Abbiamo migliorato le prestazioni di MsSense.exe in ambienti con applicazioni UDP (User Datagram Protocol) che richiedono elevate quantità di larghezza di banda.
  • Abbiamo corretto un'instabilità della modalità dell'editor del metodo di input (IME) nello scenario RemoteApp. È necessario installare questo aggiornamento sul server Desktop remoto e sul client Desktop remoto.
  • Abbiamo risolto un problema che causava la sfocatura delle icone di notizie e interessi quando si utilizzano determinate risoluzioni dello schermo.
  • Abbiamo corretto una perdita di memoria del pool di paging delle chiavi di registro per l'ID del desktop virtuale che si verifica in explorer.exe.
  • Abbiamo risolto un problema che impediva a LogonUI.exe di funzionare perché la manipolazione diretta non si avviava.
  • Abbiamo risolto un problema che faceva apparire le notizie e gli interessi nel menu di scelta rapida anche quando lo hai disabilitato su un dispositivo.
  • È stato risolto un problema che causava l'esito negativo della configurazione per il supporto di più database di artefatti tra i data center per gli artefatti SAML (Security Assertion Markup Language).
  • Abbiamo risolto un problema che causava il fallimento della funzione LsaLookupSids(). Ciò si verifica quando sono presenti identificatori di sicurezza (SID) per utenti che non esistono più in un gruppo che contiene utenti attendibili tra domini.
  • Abbiamo risolto un problema che non riusciva ad applicare il post_logout_redirect_uri= parametro quando si utilizza un provider di attestazioni esterno.
  • Abbiamo risolto un problema con un deadlock nel redirector WebDav che si verifica quando tenta di leggere un file dal TfsStore locale. Di conseguenza, il sistema smette di rispondere.
  • Abbiamo risolto un problema che causava un errore di interruzione dopo un riavvio.
  • Abbiamo risolto un problema con il reindirizzamento dell'elenco dei siti in modalità Enterprise da Internet Explorer 11 a Microsoft Bordo. In determinate circostanze, il reindirizzamento apre un sito in più schede in Microsoft Bordo.
  • Abbiamo rimosso un collegamento ipertestuale che potrebbe causare l'interruzione del funzionamento dell'app Input quando si immette per la prima volta contenuto pinyin fuzzy.
  • Abbiamo risolto un problema di attivazione per l'applicazione Input.
  • Abbiamo risolto un problema che causava la perdita di messa a fuoco delle app quando la barra delle applicazioni non si trovava nella parte inferiore dello schermo.
  • È stato risolto un problema che segnalava sempre la revisione della build di aggiornamento (UBR) come zero (0) su un dispositivo durante la registrazione al servizio di gestione dei dispositivi mobili (MDM).
  • Abbiamo risolto un problema con PropertyGet in JScript9.dll.
  • Abbiamo implementato un Criterio di gruppo per la chiave di registro di seguito:
    1. Chiave: HKLMSoftwarePoliciesMicrosoftWindows NTPrintersPointAndPrint
    2. Valore: RestrictDriverInstallationToAdministrators