Il gigante petrolifero Shell punta al decollo sostenibile del carburante per l'aviazione

Gli Stati Uniti hanno dichiarato la scorsa settimana di voler ridurre le emissioni di gas serra degli aerei del 20% entro la fine del decennio, aumentando significativamente l'utilizzo di SAF. NUOVA PRODUZIONE La shell anglo-olandese, che mira a ridurre le emissioni dei combustibili che vende a zero entro il 2050, è nel bel mezzo di una grande revisione volta a produrre più combustibili a basse emissioni di carbonio come biodiesel e SAF, oltre all'idrogeno. Shell prevede di costruire un impianto di lavorazione dei biocarburanti presso la sua raffineria di Rotterdam con una capacità annua di 820.000 tonnellate, con SAF destinato a coprire più della metà della produzione.



Royal DutchShell prevede di iniziare a produrre carburante a basso tenore di carbonio su larga scala entro il 2025, nel tentativo di incoraggiare le compagnie aeree del mondo a ridurre le emissioni di gas serra. L'aviazione, che rappresenta il 3% delle emissioni mondiali di carbonio, è considerata uno dei settori più difficili da affrontare a causa della mancanza di tecnologie alternative ai motori a reazione.

Shell, uno dei più grandi commercianti di petrolio al mondo, ha affermato che mira a produrre 2 milioni di tonnellate di carburante per aviazione sostenibile (SAF) entro il 2025, un aumento di dieci volte rispetto alla produzione globale totale di oggi. Prodotto da oli alimentari di scarto, piante e grassi animali, SAF potrebbe ridurre fino all'80% delle emissioni dell'aviazione, Shell disse.

Shell, che attualmente fornisce solo SAF prodotti da altri, compreso il finlandese La raffineria Neste, ha dichiarato lunedì di volere carburante per aerei verdi, che può essere miscelato con il normale carburante per aerei con poca necessità di cambiare i motori degli aerei, per raggiungere il 10% delle sue vendite globali di carburante per aerei entro il 2030. SAF rappresenta meno dello 0,1% di la domanda globale di carburante per l'aviazione di oggi, che ha raggiunto circa 330 milioni di tonnellate nel 2019, banca d'affariJefferies disse.



La crescita del mercato deve affrontare diversi ostacoli, principalmente a causa del costo del SAF, che è attualmente fino a 8 volte superiore al normale carburante per aerei, e della limitata disponibilità di materie prime.Shell ha detto che vuole che altri seguano il suo esempio.

'Ci aspettiamo che anche altre società si aggiungano con i propri impianti di produzione', Anna Mascolo, capo di Shell Aviation, ha detto a Reuters.Gli Stati Uniti ha dichiarato la scorsa settimana di voler ridurre le emissioni di gas serra degli aerei del 20% entro la fine del decennio, aumentando significativamente l'utilizzo di SAF.

NUOVA PRODUZIONE Il guscio anglo-olandese, che mira a ridurre le emissioni dei combustibili che vende a zero entro il 2050, è nel bel mezzo di una grande revisione volta a produrre più combustibili a basse emissioni di carbonio come il biodiesel e SAF, così come l'idrogeno.

Shell progetta di costruire un impianto per la lavorazione di biocarburanti a Rotterdam raffineria con una capacità annua di 820.000 tonnellate, con SAF destinata a coprire più della metà della produzione. L'impianto dovrebbe iniziare la produzione nel 2024. In un nuovo rapporto sulla decarbonizzazione dell'aviazione pubblicato insieme a Deloitte ,Guscio ha chiesto al settore di ridurre le proprie emissioni a zero entro il 2050.

L'International Air Transport Association, che rappresenta la maggior parte delle compagnie aeree del mondo, mira a dimezzare le emissioni entro quella data. La riduzione delle emissioni allo zero netto può essere ottenuta utilizzando più carburante a basse emissioni di carbonio e compensando le emissioni rimanenti attraverso crediti di carbonio.

Shell sta anche sviluppando carburante sintetico per aviazione a base di idrogeno e carbonio riciclato. 'Il carburante per l'aviazione sostenibile, che sia bio SAF o sintetico SAF, rimane la soluzione più grande', ha affermato Mascolo.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Top News ed è generata automaticamente da un feed in syndication.)